Cosa vedere a Napoli:

le 10 attrazioni turistiche da visitare assolutamente

Hotel Nunù consiglia:

Il Vesuvio e Pompei

Se vi state chiedendo ancora cosa vedere a Napoli, non potete che includere nel vostro tour il Vesuvio e Pompei. Dalla città partono moltissimi tour che vi potranno portare direttamente ad una visita, che solitamente dura un giorno, e che vi porterà a scoprire la bellezza del Vesuvio e delle antiche rovine della città di Pompei.

Il Vesuvio è uno dei più grandi vulcani situati in Italia, questo si trova nel golfo di Napoli, ed è anche l’unico vulcano ancora attivo dell’Europa continentale. Questo vulcano è tra i più studiati della vulcanologia moderna. Oltre ad una visita al Vesuvio, è assolutamente d’obbligo un giro tra le antiche rovine di Pompei, la città che venne completamente ricoperta dalla lava del vulcano. I suoi resti sono al quanto inquietanti a causa delle sagome delle persone perite al di sotto della pericolosa lava bollente.

Napoli è una città magnifica, sede di bellezze naturali come il mare del suo golfo, ma anche città ricca di tradizioni culinarie e soprattutto di tantissimi luoghi da visitare.

Teatro San Carlo

Gli amanti dell’arte e della cultura non possono farsi sfuggire a Napoli il Teatro San Carlo. Questo teatro lirico è uno dei più famosi e prestigiosi al mondo, non solo questo è anche il teatro dell’opera più antico d’Europa ancora attivo. Questo teatro è stato fondato nel 1737, ed è anche uno dei teatri più grandi d’Italia, questo infatti riesce a ospitare oltre 1386 spettatori.

Il Teatro San Carlo, si affaccia su via San Carlo, questo si dimostra con una linea architettonica similare alle altre opere del periodo borbonico, ed è il simbolo della Napoli dei Borboni, quando questa rimarcava il suo status di seconda capitale europea.

Duomo di Napoli

Il Duomo di Napoli, merita assolutamente una visita, questa cattedrale metropolitana prende il nome di Santa Maria Assunta, ed è sede dell’arcidiocesi di Napoli. Il Duomo di Napoli, sorge sul lato est della via omonima. Questa cattedrale è una delle chiese più importanti della città, la sua composizione artistica, prevede la sovrapposizione di vari stili, andando dal gotico del Trecento fino al neogotico dell’ottocento. Questa chiesa è importantissima per la città, perché al suo interno ospita il rito dello scioglimento del sangue di San Gennaro.

Le Catacombe di San Gennaro

Continuano i nostri consigli su cosa vedere a Napoli. Il tour sotterraneo di Napoli, prevede infine una visita alle catacombe di San Gennaro. Queste sono delle antiche aree cimiteriali sotterranee che risalgono tra il II e il II secolo. Queste rappresentano uno dei monumenti al cristianesimo più importanti della città.

Il nucleo originario delle catacombe, si sviluppa attorno alla toma di una ricca famiglia romana. Nel tempo, però, questa divenne il luogo per i resti mortali di sant’Agrippino, vescovo di Napoli. Successivamente alla costruzione della tomba di Agrippino, queste catacombe hanno ospitato al loro interno le spoglie di San Gennaro, patrono della città di Napoli. L’ingresso alle catacombe di San Gennaro, è collocato nei pressi della chiesa dell’Incoronata a Capodimonte. Al suo interno è visibile anche il ritratto conosciuto di San Gennaro, che risale circa al V secolo.

Napoli sotterranea

Napoli, ha dei sotterranei veramente interessanti, infatti, oltre agli scavi di San Lorenzo maggiore, cosa vedere a Napoli, prevede una visita a tutta la bellissima città sotterranea. La Napoli sotterranea prevede un percorso sotterraneo, fatto di chilometri di cunicoli, le cui origini sono dell’antica Grecia.

Questi cunicoli, hanno anche una grande importanza storica, infatti questi vennero utilizzati durante la seconda guerra mondiale, per ospitare la popolazione napoletana durante i bombardamenti sulla città. L’escursione all’interno di questi cunicoli, oggi, permette di vedere varie cave di tufo greco, l’acquedotto, i ricoveri antiaerei e il museo in onore del periodo inerente alla seconda guerra mondiale.

Basilica di San Lorenzo Maggiore

Cosa vedere a Napoli? Il tour della città di Napoli, implica sicuramente un giro in vari percorsi culturali, tra questi ci sono gli Scavi di San Lorenzo Maggiore. La basilica di San Lorenzo Maggiore, è una chiesa gotica che fu edificata nel 1200. All’interno della chiesa, ci sono varie cappelle che si diramano sul suo assetto a forma di croce latina. Ogni cappella della chiesa è arricchita da varie opere d’arte. Si possono infatti vedere stupendi affreschi di Tino di Camaino, di Fanzago, e di Sanfelice.

Oltre alle bellezze della superficie, la scoperta più bella è quella del sottosuolo, infatti, sotto la Basilica di San Lorenzo Maggiore, sono presenti i resti degli edifici risalenti alle città greco-romane. Negli Scavi di San Lorenzo Maggiore c’è una bellissima Chiesa Paleocristiana, oltre che un antico mercato alimentare, l’erario ed altri edifici che componevano le città greco-romane.

Castel dell’Ovo

Castel dell’Ovo è uno dei primi luoghi belli da visitare a Napoli. Questo sorge sull’isolotto Megaride. Castel dell’Ovo, ha visto varie mutazioni nel corso della storia, oggi però la sua linea architettonica è conservata in modo tale da rimanere invariata nel tempo.

Oggi Castel dell’Ovo, dà la possibilità di fare una passeggiata al quanto suggestivaal suo interno. Dalle sue innumerevoli finestre, durante il percorso, è possibile scorgere il mare e il panorama che ne deriva. Durante questo percorso si possono visitare le due torri e i resti della Chiesa di San Salvatore.

Infine, si possono ammirare il carcere della regina Giovanna, e salire sul terrazzo panoramico e godersi tutta la bellezza di Napoli. Dalla terrazza, l’elemento più visibile è sicuramente il lungomare Francesco Caracciolo, questo è un lunghissimo viale che costeggia il Golfo di Napoli.

Castel Nuovo o Maschio Angioino

Cosa vedere a Napoli se non il Maschio Angioino, uno dei castelli più importanti della città. Questo infatti, è chiamato anche Castel Nuovo. Situato al lato dei giardini del palazzo reale, questo edificio è stato nella storia un centro di cultura invidiabile, grazie alla frequentazione dei suoi salotti, di gente del calibro di Giotto e Petrarca.

Questo edificio oggi, è sede del Museo Civico di Napoli, all’interno del museo, e precisamente nella cappella Palatina, si possono vedere gli affreschi di Giotto, ma non solo ci sono varie sculture, e altre opere d’arte di alto lignaggio.

Palazzo Reale

Se amate i castelli e i palazzi allora Napoli è sicuramente la città perfetta per voi. Il Palazzo reale, è una suntuosa residenza, utilizzata dalla famiglia reale Borbona, ma realizzata già prima del loro dominio, esattamente il Palazzo fu costruito da Domenico Fontana nel 1600. Nel tempo ci sono stati diversi cambiamenti, e ha dovuto subire vari restauri nella storia, come quelli dovuti a causa dei bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Il Palazzo Reale si può visitare, al suo interno appena si accede, si vede il Cortile d’Onore, dove al centro si trova la fontana abbinata alla statua della Fortuna. Inoltre, se entrare nel palazzo reale, è necessaria una visita ai Giardini reali.

Museo Archeologico Nazionale

Napoli è anche un luogo di cultura, è sicuramente tra i musei più importanti da visitare in città c’è sicuramente il Museo Archeologico Nazionale. Questo Museo si trova in uno dei principali palazzi monumentali della città di Napoli chiamato Real Museo. All’interno sono esposti tra i più importanti reperti archeologici della storia dell’epoca romana. Le opere che si possono vedere all’interno del museo sono suddivise in tre macro collezioni: la collezione farnese, le collezioni pompeiane e la collezione egizia. Assolutamente da visitare se si va in vacanza a Napoli.